Falco Pellegrino

FALCO PELLEGRINO   (Falco Peregrinus)

HABITAT: Frequenta generalmente i terreni aperti e rocciosi, poco alberati: nidifica in foreste di conifere, nelle brughiere, talvolta nelle coltivazioni.

IDENTIFICAZIONE: Lunghezza cm. 43. In volo si presenta come un uccello compatto, di media lunghezza, con ali lunghe e molto appuntite, coda affusolata. Il volo caratteristico è rapidissimo, con battiti d’ala alternati a planate. Un grosso mustacchio nero arrotondato costituisce un segno distintivo quando l’animale è posato. Il maschio ha il vertice e i lati della testa quasi neri, le parti superiori di color blu-grigio scuro, le parti inferiori bianco rossicce con fitte barrature nere. La femmina, più grande, presenta le parti superiori più scure e le parti inferiori con barrature più evidenti. I giovani sono più bruni, con striature (non barrature) Sta posato generalmente sulle rocce, con il capo affondato tra le spalle. Incredibilmente veloce, si lancia sulla preda in picchiata, con le ali quasi chiuse. Dopo l’uccisione si alza in volo e compie alcuni giri prima di posarsi ancora sul terreno accanto all’animale ucciso. Vive solo o a coppie. All’epoca della riproduzione, la femmina sembra volare senza meta alla ricerca del maschio. Il maschio, a sua volta, cerca fra le rocce un luogo adatto al nido. Trovatolo attira l’attenzione di una femmina, svolazzando ed emettendo note di richiamo. Formata la coppia, entrambi gli uccelli compiono voli acrobatici, inseguendosi, tuffandosi in picchiata, toccandosi i becchi in volo.

RIPRODUZIONE: Prima e seconda settimana  di aprile. Nidifica in fessure delle rocce, talvolta sugli alberi o in nidi abbandonati di corvidi. Uova: tre-quattro ovali macchiettate fittamente di fulvo, con sfumature chiare e scure. Incubazione fatta da entrambi i sessi per 22 giorni. Il maschio procura il cibo e, generalmente la femmina nutre i piccoli.
ALIMENTAZIONE: Si ciba di  uccelli e piccoli mammiferi, rane.
DISTRIBUZIONE E MOVIMENTI: In tutta l’Europa (ad eccezione dell’Islanda, dei Paesi Bassi e delle isole artiche) e in tutti gli altri continenti. Stanziale e di passo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *